Benvenuti nel mio piccolo spazio web, qui si parla soprattutto di cucina...ma anche di noi....del nostro mondo...di donne....

martedì 24 aprile 2012

Gnocchetti sardi con cavolfiore


L'inverno sembra non voler finire, quindi vi propongo questa ricetta per scaldarvi...l'incontro tra una pasta e una minestra...buona....

cutecolorsrecipeicon4.gif ingredienti:
un cavolfiore bianco
gnocchetti sardi (la quantità dipende dalle persone più o meno 350/400 g per 4 persone)
un poco di cipolla
una manciata di olive nere di Gaeta
una manciata di capperi sotto sale
un'alice salata sotto peperoncino
olio extra vergine d'oliva
prezzemolo
sale q.b.


Mettere a bollire il cavolfiore lasciandolo a metà cottura  tagliato in pezzi.
Mettere a soffriggere l'olio con la cipolla affettata sottilmente e le alici private della lisca che si scioglieranno.
Quando la cipolla comincia a imbiondire versare i capperi sciacquati e le olive tagliate a pezzetti e lasciare insaporire, quindi versare il cavolfiore, aggiungere un po' d'acqua calda e coprire.
Quando il cavolfiore comincia ad addensarsi unire gli gnocchetti, versando acqua sufficiente affinché si possano cuocere.
Mescolare durante la cottura per non far attaccare la pasta, aggiustare di sale e servire la pasta/zuppa spolverata con un trito di prezzemolo.







Fonte della ricetta:Il Ricettario di Bianca

4 commenti:

  1. Iaia forza e coraggio, l'inverno ha da finì, comunque buona questa ricettina; proverò ad aggiungere anch'io i capperi. Bacioni e buona giornata

    RispondiElimina
  2. Sembrano proprio gustosissimi :)

    RispondiElimina
  3. Saporitissimi gnocchetti, anche noi apprezziamo molto la pasta con il cavolfiore, certo così è più saporita.
    Un abbraccione!

    RispondiElimina
  4. ciao!
    buona questa preparazione....come tutto ciò che fai in verità!

    x la polenta...la prrima volta si un po' si è attaccata...ma la seconda no...ho incolpato il fatto che la prima volta ho usato la farina rapida e la seconda no...ma non ne son certa...

    baci

    RispondiElimina