Benvenuti nel mio piccolo spazio web, qui si parla soprattutto di cucina...ma anche di noi....del nostro mondo...di donne....

giovedì 1 marzo 2012

Lucio Dalla


Quella che mi piace di più è questa...no no è questa...ah no è quest'altra...no questa mi ricorda qualcosa...no ma questa è più bella....
Sono tutte belle...non so sceglierne una...allora lo ricorderò con una poesia..

Le rondini

Vorrei entrare dentro i fili di una radio 
E volare sopra i tetti delle città 
Incontrare le espressioni dialettali 
Mescolarmi con l’odore del caffè 
Fermarmi sul naso dei vecchi mentre Leggono i giornali 
E con la polvere dei sogni volare e volare 
Al fresco delle stelle,, anche più in là 

Coro : 
Sogni, tu sogni nel mare dei sogni. 

Vorrei girare il cielo come le rondini 

E ogni tanto fermarmi qua e là 
Aver il nido sotto i tetti al fresco dei portici 

E come loro quando è la sera chiudere gli occhi con semplicità. 

Vorrei seguire ogni battito del mio cuore 

Per capire cosa succede dentro 
e cos’è che lo muove 

Da dove viene ogni tanto questo strano dolore 
Vorrei capire insomma che cos’è l’amore 
Dov’è che si prende, dov’è che si dà 



8 commenti:

  1. Anche se non lo sentivo molto le sue canzoni sono tutte belle un grande artista, non ci posso credere ...:(

    RispondiElimina
  2. La Musica ha perso un grande interprete!! Ha accompagnato diverse fasi della mia vita....mi mancherà :(

    RispondiElimina
  3. Anna come sono tante anna permalosa
    anna bello sguardo
    sguardo che ogni giorno
    perde qualcosa
    se chiude gli occhi lei lo sa
    stella di periferia
    anna con le amiche
    anna che vorrebbe andar via
    marco grosse scarpe e poca carne
    marco cuore in allarme
    con sua madre una sorella
    poca vita sempre quella
    se chiude gli occhi lui lo sa
    lupo di periferia
    marco col branco
    marco che vorrebbe andar via
    e la luna e' una palla
    ed il cielo e' un biliardo
    quante stelle nei flippers
    sono piu' di un miliardo
    marco dentro a un bar
    non sa cosa fara'
    poi c'e' qualcuno che trova una moto
    si puo' andare in citta'
    anna bello sguardo non perde un ballo
    marco che a ballare sembra un cavallo
    in un locale che e' uno schifo
    poca gente che li guarda
    c'e' una checca che fa il tifo
    ma dimmi tu dove sara'
    dov'e' la strada per le stelle
    mentre parlano
    si guardano e si scambiano la pelle
    e cominciano a volare
    con tre salti sono fuori dal locale
    con un aria da commedia americana
    sta finendo anche questa settimana
    ma l'america e' lontana
    dall'altra parte della luna
    che li guarda e anche se ride
    a vederla mette quasi paura
    e la luna in un silenzio
    ora si avvicina
    con un mucchio di stelle
    cade per strada
    luna che cammina
    luna di citta'
    poi passa un cane che sente qualcosa
    li guarda abbaia e se ne va
    anna avrebbe voluto morire
    marco voleva andarsene lontano
    qualcuno li ha visti tornare
    tenendosi per mano

    RispondiElimina
  4. La mia vita è stata colme di problemi e momenti in cui da loro riuscivo a fuggire solo chiudendomi in camera con la tua musica... mi hai molto aiutato a superarli, quei momenti, e di questo ti ringrazierò sempre.

    RispondiElimina
  5. Posso dire che era davvero una persona speciale, io faccio parte di quei milioni di persone che passeggiando per Bologna lo ha incontrato più polve e nonostante non ci conoscessimo non mi ha mia negato un saluto di risposta al mio, con quel suo sorriso accattivante!!!! Era un grande e non solo della musica...e lo sarà per sempre!!!

    RispondiElimina
  6. Conosco tantissime sue canzoni a memoria...la sua musica è stata la colonna sonora di tantissimi momenti della mia vita, belli e brutti...mi mancherà! Ciao Lucio!!!

    RispondiElimina
  7. Mi sento triste da ieri....per me sei stato un grande poeta, ciao Lucio!

    RispondiElimina
  8. mi piacevano tanto le sue canzoni ,ciao

    RispondiElimina